In vacanza con i miei cani

3 luglio 2011 alle 21:34 | Pubblicato su Uncategorized | 1 commento

Sardegna, Giugno 2011

Eccomi di ritorno da una splendida vacanza in Sardegna con tutta la truppa.

La truppa consiste in me stesso ( per ovvie ragioni ), mia moglie, Oreste e la piccola Nefertite.

Da anni vado in ferie portando con me i cani, salvo qualche eccezione, vedi ogni volta che vado in posti che richiedo un passaggio aereo!!!!, eppure quest’anno devo essere sincero e dire che sono stato in pensiero fino all’ultimo.

In pensiero perché con un cucciolotto di pochi mesi non avevo mai provato, e la Nefertite diciamocelo ….. è una cucciolotta tutta sale e pepe!!!!!!

Ho cercato di programmare tutto nei dettagli per rendere la vacanza il piu’ confortevole possibile a tutti e 4

Il periodo di villeggiatura ad esempio è stato scelto per evitare le resse di Luglio e Agosto, la casa è stata volutamente scelta in base determinate caratteristiche come il giardino privato, la veranda recintata, spazio in abbondanza per tutti.

Ecco!!!!, la casa non è stata facile da trovare.

La zona che abbiamo scelto è stata Santa Margherita di Pula, sud della Sardegna.

Dopo aver individuato la zona ci siamo messi alla ricerca di quella che avrebbe fatto al caso nostro e, dopo diverse ricerche in internet, ne abbiamo selezionato circa una 10ina.

Devo dire che gli affittuari quando sentono che ci sono 2 cani al seguito storcono parecchio il naso, e bisogna essere pronti alle varie domande di rito come: che cani sono ? dove dormono ? un Pastore Belga ? ma che cane è ? abbaiano ? fanno danni ? ecc …. Molti appena sentono che ci sono 2 cani si limitano a dire: ma guardi, se era uno piccolo anche anche ……

Comunque abbiamo trovato alcune disponibilità e siamo arrivati a questa scelta:

 

Il secondo problema da risolvere è stato quello del traghetto.

Tutti accettano cani, ma solo una compagnia ti permette di tenerlo al seguito, le altre ti obbligano a metterlo nel canile della nave ….. che per mia esperienza passata posso dire si tratta di un agglomerato di gabbie stivate in una stanza all’esterno sopra i motori …. Siamo al limite del maltrattamento!!!!!, inoltre anche ammettendo di viaggiare con una nave veloce si parla come minimo di 5 ore di viaggio.

La compagnia in questione è la Sardinia Ferries dalla quale ho prenotato andata e ritorno e la cuccetta per viaggiare di notte e dormire.

Il viaggio di andata, se consideriamo che la cucciolotta vedeva e faceva un esperienza del genere per la prima volta, è andato parecchio bene ……… niente pipi in cuccetta, niente pipi lungo i corridoi, qualche abbaiatina di incoraggiamento e poco piu’.

Il viaggio totale è stato piuttosto lungo, oltre alle 9 ore di traghetto bisogna mettere in conto circa 250 Km di auto per arrivare a Livorno al porto e altri 350 per arrivare a Sud una volta sbarcati a Golfo Aranci.

Si potrebbe prendere una tratta che sbarca a Cagliari e i Km si accorcerebbero drasticamente, ma purtroppo la Sardinia Ferries non copre questa tratta.

Tengo a precisare che entrambi i cani sono abituati e non soffrono minimamente l’auto, diciamo pure che se la dormono tutta.

All’arrivo a destinazione iniziamo a prendere possesso della nuova abitazione, Oreste e Nefi esplorano ogni cm quadrato, io e mia moglie scarichiamo i bagagli e sistemiamo un po’ di cosine.

E così inizia la vacanza!!!!!

La nostra giornata tipo è stata circa questa per i 15 giorni trascorsi,

Sveglia ore 07,45

Passeggiata lungo un bellissimo sentiero in sali scendi che costeggia la costa per addentrarsi all’interno della pineta:

 

 e poi ritornare a picco sul mare, circa 5 Km di passeggiata per un totale di 1,5 ore:

Rientro e colazione abbondante per tutti, poi cani in casa a nanna e umani in spiaggia 2/3 orette a dormicchiare, chi al sole e chi sotto l’ombrellone (Io)

Si sale dalla spiaggia, che dista 150 mt dalla casa, si verificano i danni eventuali della piccola terribile Nefertite e poi si prepara il pranzo.

Dopo pranzo un piccolo riposino umano poi un po’ di gioco ed esercizi educativi ….. che non guastano mai, poi cani in casa e umani in spiaggia per un altro paio di orette.

Per le 5/6 ore, suddivise tra mattino e pomeriggio, dove Oreste e Nefertite rimanevano soli in casa ho organizzato una sorta di sala giochi con qualche osso da sgranocchiare, qualche dispenser di crocchette alternato a qualche Kong ripieno o qualche bottiglia di plastica da stappare per fare uscire la sorpresa ……. Mi sono ingegnato abbastanza, ma anche a casa in verità cerco di far si che si annoino il meno possibile quando sono al lavoro e rimangono soli.

Malgrado una sala giochi cosi attiva la Nefertite non ha potuto fare a meno di “assaggiare” un paio di sedie ……. fortunatamente la proprietaria dell’abitazione ha preso il tutto con una certa filosofia!!!!!

Si rientra verso le 18,00, si agganciano i pelosi al guinzaglio e si parte per una baietta disabitata dove e possibile fare un bagno di gruppo e giocare un po’ ai riporti in acqua:

Purtroppo i 15 gg, che sembrano tanti, in realtà, sono volati via rapidamente e siamo dovuti rientrare a casa, riposati e soddisfatti, tutti quanti!!!!!!

Annunci

Riporti in acqua

7 giugno 2011 alle 12:02 | Pubblicato su Eventi | Lascia un commento
Tag: , ,

Approfittando della giornata calda e festiva del 02 Giugno, abbiamo pensato di lavorare un po’ sui riporti in acqua.

Assieme ad alcuni ragazzi di Punto d’Incontro e ai loro cani ci siamo diretti presso l’Agriturismo ai Due Laghi del Verginese, http://www.duelaghi.it , sito nella ridente cittadina di Gambulaga (FE).

Il complesso è dotato per l’appunto di due laghi, uno adibito per la sola pesca e uno dove è permessa la balneazione ai cani ……. E ai padroni provvisti di muta.

Qui’ vediamo i cani in azione!!!!

Per vedere altre foto date un’occhiata al nostro album fotografico, http://www.flickr.com/photos/puntodincontro

Possiamo dire che questa attività puo’ essere molto piacevole e divertente per alcuni cani e in effetti i nostri quadrupedi si sono divertiti davvero tanto, e noi pure!!!!!!

La sessione di lavoro si è poi conclusa con il pranzo presso l’agriturismo dove è possibile mangiare all’esterno tenendo i cani con se all’ombra per un meritato riposino dopo la splendida nuotata.

I Cuccioli di Luce

30 maggio 2011 alle 15:01 | Pubblicato su Uncategorized | Lascia un commento

Punto d’Incontro è lieta di annunciare che Luce, di propiretà della nostra amica Luana, ha partorito 7 splendidi cuccioli.

Luce è una Golden Retriver dolce e affettuosa, ben equilibrata, entrambi i genitori sono di ottima genealogia, controllati con lastre ufficiali allegate al pedigree per la patologia della displasia dell’anca e del gomito.

I cuccioli sono già vaccinati e microchippati e saranno pronti per l’adozione a partire dal 26/06, per chi fosse interessato puo’ contattare Emanuele al numero 3333114344.

Buon Cittadino a 4 Zampe | il secondo test

26 maggio 2011 alle 13:27 | Pubblicato su Eventi, Uncategorized | 4 commenti
Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Domenica 22 maggio Punto d’Incontro ha organizzato il test per il conseguimento della qualifica di Buon Cittadino a 4 Zampe. Il bilancio è stato positivo anche per la seconda edizione del test, che ha visto 6 binomi promossi sui 9 partecipanti dalla nostra giudice “di fiducia” Sabrina Bedin.

Anche questa volta, l’invasione cinofila del centro di Ferrara da parte nostra e dei binomi partecipanti è stata accolta con grande curiosità dai cittadini intercettati dalla nostra carovana, il che non ha fatto che confermare la sempre più crescente attenzione verso le tematiche che sono al centro della filosofia della nostra Scuola di Relazione Uomo-Cane.

Infine, un ringraziamento a tutti i binomi partecipanti:

Myriam con Vasco
Roberto con Emma
Barbara con Lilith
Elena con Daffi
Roberto con Oliver
Simonetta con Betti
Giulia con Misty
Marcella con Gip
Roberto con Bico

E arrivederci al prossimo test!

Aggiornamento n.7 | Buon Cittadino a 4 Zampe

2 maggio 2011 alle 15:47 | Pubblicato su Newsletter, Uncategorized | 1 commento
Tag: , , , , , , , , , , , , , , , ,

Cari amici di Punto d’Incontro,

vi avevamo promesso che questa primavera ne avrete viste delle belle, e ovviamente non vogliamo deludervi!

Iniziamo alla grande la bella stagione con il secondo test per il conseguimento della qualifica di Buon Cittadino a 4 Zampe. E visto che ‘squadra che vince non si cambia’ il giudice della giornata sarà sempre Sabrina Bedin, che ha tenuto a battesimo il primo test BC4Z che abbiamo organizzato lo scorso ottobre e che è stato un grande successo! Tenete d’occhio il nostro blog (puntodincontro.wordpress.com) per tutte le informazioni sulla giornata. che sarà il 22 maggio!

Inoltre, vi ricordiamo che a breve Punto d’Incontro organizzerà una Passeggiata a 4 Zampe in una delle bellissime oasi naturali della nostra regione. Ne approfittiamo per ricordarvi che, se avete suggerimenti sulla meta, potete sempre contattarci rispondendo a questa e-mail e saremo più che felici di esplorare nuovi territori con voi e tutti i nostri amici pelosi! A presto!

Aggiornamento n.6 | la primavera di Punto d’Incontro

18 aprile 2011 alle 09:41 | Pubblicato su Newsletter, Uncategorized | Lascia un commento
Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Cari amici di Punto d’Incontro,

è finalmente arrivata la primavera: siete pronti ad ottenere il meglio da questa bella stagione insieme ai vostri amici a 4 zampe?

Se la risposta è sì, vi ricordiamo di controllare la vostra casella di posta, visto che Punto d’Incontro organizzerà a breve una Passeggiata a 4 Zampe in una delle bellissime oasi naturali della nostra regione. Ne approfittiamo per ricordarvi che, se avete suggerimenti sulla meta, potete sempre contattarci rispondendo a questa e-mail e saremo più che felici di esplorare nuovi territori con voi e tutti i nostri amici pelosi!

Se vi chiedete che cosa abbiamo fatto durante questo inverno, beh… il sito ufficiale di Punto d’Incontro è quasi pronto, quindi a breve ne vedrete delle belle! Nel frattempo, continuate a visitare il nostro blog (puntodincontro.wordpress.com) per leggere tutti i nostri articoli e tenervi sempre informarti sulle ultime novità nel mondo cinofilo.

SCUSA AMORE MA ….. NON ERA MEGLIO UN PESCE ROSSO ?

14 aprile 2011 alle 09:25 | Pubblicato su Educazione | Lascia un commento
Tag: , , , ,

 

10 motivi per non prendere un cane

1– Il cane ha una vita brevissima ……. , ma non così breve!!

2– Il cane ha una vita brevissima e la maggior parte la passa aspettando che noi torniamo a casa

3– Il cane non parla, Abbaia

4– Il cane vuole !!! ma non te lo dice a parole

5– Il cane piu’ puzza piu’ è felice, Lui !!!

6– Il cane fa pipi e cacca ….., peccato che nessun addestratore sia mai riuscito ad insegnare al cane a farla nel water …. E relative operazioni

7– Il cane da solo si annoia ……… deve pur trovare qualcosa da fare per passarsi il tempo.

8– Oddio un pelo di cane nel piatto …… sui pantaloni appena lavati ……. Porca putt …. Ho appena lavato la macchina ed è già piena di peli di cane …….

9– Questo week end andiamo al mare ??? come no!! e dove lo mettiamo il cane ??

10– I corsi educazione cinofila costano, i veterinari costano, il cibo costa, la pensione per cani costa ………. Azz !!! ma quanto costa sto cane !!!!

Scusa amore, ma per nostro figlio non era meglio un pesce rosso ???

Secondo le ultime stime pubblicate dal Ministero della Salute relative ad uno studio dell’Eurispes, sono presenti in Italia circa 7.000.000 cani.

Se consideriamo che in Italia siamo circa 50.000.000 di persone e circa 16.000.000 famiglie possiamo affermare che quasi 1 famiglia su 2 adotta un cane.

Un articolo pubblicato dal Corriere della Sera in collaborazione con l’Ufficio Diritti degli animali della provincia di Milano cita: “ si calcola che ogni anno siano almeno 100.000 i cani che vengono abbandonati in Italia e in particolare, per circa il 60% dei casi, proprio nei mesi di Giugno, Luglio, Agosto. Questo significa 60.000 in tre mesi, ovvero 20.000 al mese, 700 al giorno, 25 all’ora, 1 ogni due minuti.

Ma le statistiche non finiscono qui. In Italia c’è un livello purtroppo fisiologico di randagismo, con almeno 200.000 animali senza tetto, di cui 120.000 vaganti e 80.000 rinselvatichiti. I quali, loro malgrado, rischiano di essere un pericolo anche per l’uomo: sono almeno 40.000 gli incidenti d’auto causati da cani abbandonati negli ultimi 10 anni sulla sola rete autostradale. ”

Questi dati parlano da soli ma per rendere meglio l’idea proviamo a fare i conti cosiddetti della serva, 100.000 abbandoni l’anno moltiplicati per 10 anni di vita media di un cane fanno 1.000.000, se lo confrontiamo ai 7.000.000 cani presenti in Italia possiamo ipotizzare che il 15% circa dei cani adottati dalle famiglie viene poi abbandonato.

Durante una ricerca condotta da Sparagetti e Verga) il 41% dei proprietari dichiarano di possedere cani con problemi comportamentali rendendo difficile la convivenza.

Ora se dal 100% dei possessori di cane togliamo il 14% che sono i proprietari che abbandonano, poi il 41% che sono i proprietari infelici possiamo arrivare alla conclusione piu’ o meno attendibile che meno di un solo proprietario di cani su due è felice di avere adottato un cane.

I dati sono davvero allarmanti, ci avviciniamo all’estate e ahimè al periodo degli abbandoni, per questo ho rispolverato questo articolo di qualche tempo fa, purtroppo ancora oggi la situazione non è cambiata, troppo spesso chi adotta un cane lo fa senza la dovuta convinzione, senza la dovuta informazione, troppo spesso continua ad essere il regalo dei genitori a qualche bimbo viziato e annoiato.

La nostra battaglia continua.

OBEDIENCE: ESPERIENZE DI GARA ….. in memoria di Luna

3 aprile 2011 alle 16:07 | Pubblicato su Uncategorized | Lascia un commento
Tag: , , , ,

E’ molto facile parlare o scrivere quando si vince!!! e io e il mio cane, alla gara del 03/05/08 a Vicenza, abbiamo vinto la classe I e ci siamo qualificati con il punteggio di Eccellente per la classe II.

Quindi ?!? …. facciamo qualche passo indietro ……..

Io e la mia meravigliosa Dobermann “Luna” abbiamo debuttato a Febbraio del 2007 nella classe Debuttanti di Obedience dopo circa 1 anno di allenamento in questa bellissima ma altrettanto difficile disciplina.

E’ stato un bel debutto, sofferto come devono essere tutti i debutti, con qualche giorno di angosce e paranoie varie poi finalmente, dopo averci lavorato sodo per oltre un’anno è arrivato il momento di metterci alla prova ……….. com’è andata ???? Bene!!!! Abbiamo vinto la gara di debutto con un bell’eccellente!!!!! ………….. Ma non è sempre andata bene ………

A Ottobre 2007 tento la prova di classe I a Verona, non siamo pronti lo so!!!, ma io pecco un po’ di presunzione e vado, mi dico: vada come vada, ma non ci credo neanche io, nessuno va a fare una gara senza avere almeno un po’ di convinzione di potercela fare (convinzione o presunzione).

Il giorno della gara oltre alle normali problematiche psicofisiche del caso succede un piccolo imprevisto, sono teso come una corda di violino ….. impacciato piu’ che mai …… la Luna mi guarda perplessa da un po’!!!!! … tocca a me ….. aiuto!!!!

Primo esercizio il terra da solo un minuto con conduttore fuori vista, do’ il comando di terra al cane e mi allontano con le gambe praticamente inesistenti ( Giacomo Giacomo), secondo voi la Luna sarà ancora perplessa ????

Ci metto 35 secondi giusti a capirlo, cioè quando arriva lo Stuard a dirmi di tornare dal cane perchè si è alzato …. 😦 e qui praticamente è finita la mia gara, ma forse non è mai iniziata.

E’ finita che a tentoni abbiamo completato piu’ o meno tutti gli esercizi e siamo riusciti ad uscirne viv con il punteggio appena sufficente e con ovviamente la qualifica alla classe II ancora molto lontana.

Ok, io e la Luna ci siamo rimboccati le maniche e abbiamo ripreso il lavoro per circa 6 mesi fino ad arrivare ad Aprile all’appuntamento di Modena, il morale della truppa è alto, gli esercizi questa volta ci sono e sono buoni, poi si sa in gara non si puo’ sbagliare …….. tocca a noi.

Visto l’ultima esperienza sui fermi sono un po’ titubante, è vero che ci ho lavorato un sacco, ma quando ci si scotta ci si scotta, do’ il comado di terra e mi allontano ….. la Luna sarà perplessa ??? chi potrà mai dirlo, quel che è certo è che resta impassibile per un minuto giusto e mi permette di iniziare il primo esercizio con un bel 9,5!!!! sono carico come una mina!!!!!!

La gara prosegue bene fino all’invio in avanti dentro al Box, do’ il comando al cane, ma Lei (patata) non ne vuole sapere del Box con la conseguenza che ci becchiamo un bello 0!!!! peccato, il morale era alto e gli esercizi buoni ma questo zero ci fa uscire dal campo con il punteggio di “Molto Buono” non sufficente a qualificarsi per la Classe II.

Siamo comunque soddisfatti, (io, la Luna penso non possa fregargliene di meno!!!!) abbiamo fatto una bella gara, peccato per l’errore, ma un piccolo incidente di percorso ci puo’ stare e tra 20 gg c’è Vicenza ……

Ed eccoci ai giorni nostri, arriva il 03/05/08, il caldo è porco forte e indovinate un po’ …. il mio cane il caldo proprio non lo sopporta ( la mia patata nera focata), cerco di farla “scomodare” il meno possibile, ……… tocca a Noi!!!!!!

L’Adrenalina sale, entriamo in campo e ci presentiamo al giudice ….. che ci cazzia subito ( grande Fulvio!!!), va beh dai possiamo migliorare …….

E in effetti miglioriamo.

Malgrado il caldo, che le toglie brillantezza, la Luna mi guarda e decide di fare gli esercizi come si deve, la tensione si abbassa e in campo ci siamo solo io e Lei concentrati e uniti da un filo invisibile.

Arriviamo alla fine senza fiato ma consci di avere dato tutto quello che potevamo, stavolta il risultato arriva e l’eccellente pure che ci permette di salire in classe II.

L’Obedience, come tutte le discipline cinofile se ben interpretate, è questo, Emozione, Complicità, Disciplina, Divertimento, …… al di la’ di ogni singolo esercizio o di ogni singola categoria, BUON DIVERTIMENTO A TUTTI

Nel Dubbio ? ……..

25 marzo 2011 alle 17:05 | Pubblicato su Uncategorized | Lascia un commento
Tag: , , , , ,

 

……… Meglio non farsi mordere!!!!!

Lavoro con cani di tutti i tipi, belli, brutti, buoni, cattivi, simpatici, grandi, piccoli, enormi, ecc …… da circa 8 anni e spesso chiacchierando della cosa con amici e conoscenti mi viene fatta la classica domanda: Chissà quante volte avrai rischiato di farti mordere ……. Io sorrido e ci penso un po’ su ………

In realtà mai rispondo!!!!!!

Beh, a pensarci bene una volta al campo di addestramento sono entrato nella zona dove un mio collega faceva lezione ad una ragazza con un Boxer, sono entrato senza dire nulla, dovevo solo prendere un cono poi me ne sarei andato furtivo come sono entrato ……. Ma il cane mi ha visto!!!! La ragazza un po’ meno, il cane ha tirato il guinzaglio, è sfuggito alla presa della conduttrice e si è fiondato sulla manica del giubbino a bocca aperta …… fortuna era inverno e la manica mi ha protetto!!!!! Un errore imperdonabile per un educatore ……. Mi è servito da esperienza 

In qualche anno di esperienza ho acquisito la sensibilità necessaria per evitare quelle tensioni che rischiano di portare all’aggressione, diciamo che sono diventato un buon osservatore del cane e quindi rispettoso dei suoi stati d’animo.

Perché i cani mordono ???

Intanto perché sono cani !!!! se fossero uomini farebbero altre cose ………..

I cani mordono, e questo è un dato di fatto a cui spesso viene data poca importanza, mordono perché questo comportamento fa parte del loro etogramma specie specifico.

Gli stimoli che generano questo comportamento sono vari, paura, stress, difesa del territorio, difesa di una risorsa (cibo, gioco), istinto predatorio, gioco.

Quello che dovrebbero fare i padroni è imparate a controllare, a gestire e a conoscere il proprio cane; quello che dovrebbero fare tutti gli altri è ………. Cercare di non farsi mordere 😉

Le regole per non farsi mordere ….. Quando incontro un cane sconosciuto.

In realtà non esistono regole per non farsi mordere, un cane che parte con l’intenzione di mordere è difficile da fermare senza un’arma da fuoco, “Don’t Shot the Dog”, esistono pero’ segnali precisi che ci permettono di capire lo stato d’animo del cane e di anticipare quella che potrebbe essere una situazione alquanto spiacevole.

I segnali di Stress: Prima di un’attacco i cani (purtroppo non tutti) segnalano il loro disagio in modo chiaro e deciso, drizzano il pelo, si allontanano lentamente ringhiando, oppure ringhiano fissando dritto negli occhi e spesso questi stati di forte tensione sono preceduti da segnali meno evidenti quali: sottrarre lo sguardo, sbadigliare, leccarsi continuamente il naso, spostarsi con movimenti al rallenty.

Tutte queste situazioni consigliano decisamente di evitare il contatto diretto con il cane.

Per decifrare e riconoscere i segnali di stress del cane consiglio a tutti la lettura di “ I Segnali Calmanti – Turid Rugas “

Diamo importanza a: I segni di stanchezza, disagio, ansia, paura.

Questi sono segni ben visibili nel cane, evitiamo tutte le situazioni che provochino questi stati emotivi.

Incontri con cani liberi: Se incontrate un cane libero senza padrone rimanete fermi, non fissatelo, non toccatelo.

Se proprio volete fare amicizia aspettate che sia lui a dare segnali amichevoli prima di toccarlo, lasciate che sia lui ad avvicinarsi, poi chinatevi e accarezzatelo lentamente sotto il mento o dietro alle orecchie, altrimenti ignoratelo fino a quando non se ne va.

Non gridate, non scappate, non cercate di essere per forza carini e simpatici!!!!!!!!!!

Incontri con cani legati: I cani legati hanno una maggior tendenza all’autodifesa, quindi a meno chè non ci sia il padrone all ”altro capo del guinzaglio” (altro libro che consiglio, scritto da Patricia McConnell ) che ci dà il consenso, evitiamo qualsiasi contatto fisico.

Rispettiamo il Territorio: Non entriamo mai in un territorio vigilato da un cane sconosciuto in assenza del padrone, aspettate sempre che ci sia presente il padrone e che ci dia il permesso per l’accesso.

Rispettiamo la proprietà: Per proprietà intendo gli oggetti personali del cane come la cuccia, giochi, cibo, evitiamo assolutamente di interagire con questi in presenza di cani sconosciuti o in assenza del padrone.

E per i proprietari ……….

Valutare la soglia di stress: Imparate a capire qual’è la soglia di stress del vostro cane, cioè quando il cane davvero non ne puo’ piu’.

Non rinforzare l’aggressività del cane: Non fate mai i complimenti al vostro cane se abbaia, ringhia o minaccia una persona. E’ un comportamento che non è possibile gestire.

Il cane potrebbe non discriminare un ladro da un postino o da un’idraulico o da un’amico e nel dubbio “assaggiarli tutti!!!!”

Non esagerate con giochi di lotta (meglio evitarli) o giochi che esaltino l’aggressività come tira e molla o contendersi uno straccio, se il cane è tranquillo il gioco è bello, se mostra segni di aggressività un po’ sopra le righe smettiamo immediatamente di giocare.

Punizioni Fisiche: Assolutamente da evitare, oltre a minare indelebilmente il rapporto con il cane creano tensione e stati di paura che possono provocare una reazione difensiva del cane.

Non mettere il cane nella condizione di doversi difendere: Cani affettuosi con i familiari potrebbero non esserlo con estranei, cani che adorano i vostri figli potrebbero non sopportare i bambini estranei, valutate e rispettate i suoi sentimenti.

Imparate ad accettare il vostro cane per quello che è, e se ci sono situazioni a rischio cercate il piu’ possibile di evitarle, non date per scontato che il vostro cane sarà sempre bello e buono con tutti/e.

Occhi aperti, SEMPRE!!!!!!

Socializziamo ?

18 marzo 2011 alle 08:08 | Pubblicato su Uncategorized | 1 commento

Sociale: in grado di convivere pacificamente all’interno di un gruppo sociale.

Gruppo sociale: insieme di esseri viventi che interagiscono pacificamente gli uni con gli altri.

Socializzazione: processo di apprendimento delle regole sociali

Approfittando della giornata festiva e di un po’ di sole, abbiamo approfittato per dedicare un po’ di tempo alla socializzazione intraspecifica.

Gli attori chiamati in causa sono Daria, Cristiano, Paola e Stefano per quanto riguarda la parte umana che funge solo da controllore, e, Nefertite, Oreste, Camilla, Pupa, Piki, Bunny  nella squadra canina.

Siamo partiti facendo giocare un po’ i due cuccioli che non hanno deluso le aspettative dando spettacolo, rotolandosi per terra, rovesciandosi a pancia in su’ e facendo sentire i propri dentini aguzzi uno all’altro.

Abbiamo poi inserito 3 adulti, prima 2 femmine, Pupa e Piki, poi quel maschiaccio di Oreste:

il tutto sotto il nostro vigile controllo:

Abbiamo poi messo a riposo il nonnetto Oreste e abbiamo chiamato in campo Bunny, meglio per ora non mettere i due maschiacci assieme in mezzo a tante donzelle.

Tra una corsa, un morsino e l’altro richiamiamo i cani per  un momento di tregua che gli permetta di calmarsi e riprendere il controllo.

La socializzazione tra cani ( detta intraspecifica ) è molto importante,  sviluppa nei cuccioli competenze che gli permetteranno di comunicare e relazionarsi correttamente con i propri simili, cani ben socializzati sono in grado di mantenere tra loro un rapporto cordiale costante.

Un cane poco o mal socializzato potrebbe non essere in grado di confrontarsi e relazionarsi correttamente con i suoi simili, potrebbe diventare timoroso  o aggressivo e non avere un buon controllo del morso.

Il periodo della socializzazione è particolarmente sensibile tra le 4 settimane e le 12 settimane di vita del cucciolo, è cmq molto importante coltivarlo e ripassarlo anche nel periodo successivo e a mio avviso per tutta la vita del cane.

Buona socializzazione a tutti

Pagina successiva »

Blog su WordPress.com.
Entries e commenti feeds.